Scultore Cesare Crugni

SCULTOMAIEUTICA

La Scultomaieutica è un modo di esprimere l'arte attraverso una nuova tecnica scultorea: scolpire all'interno. Nell'arte visiva, da sempre, la scultura è considerata realtà; noi siamo immersi nell'universo, non possiamo costruirlo ma possiamo solo lavorare e viverci dentro. Per questo motivo tutte le arti e i pensieri, gli uomini e gli artisti di tutti i tempi hanno sempre aspirato, per innato istinto, alla verità che ognuno di noi ha nel proprio intimo. Dall' atomo alle galassie, la luce, la vita e l'energia scaturisce sempre dal nucleo verso l'esterno, dalla quarta dimensione; tutta la cosmo-essenza esiste nella realtà delle cose. La stragrande parte dell'universo è materia invisibile (cosmo-labirinto); il grande maestro scultore Michelangelo Buonarroti asseriva: "tu vedi un blocco, pensa all'immagine, l'immagine è dentro, basta soltanto spogliarla". Mi sono detto: "Se riesco a pensare all'immagine imprigionata nel blocco, significa che il mio pensiero e la mia energia vi sono già penetrati dentro, tra gli spazi vuoti e gli spazi pieni; così, tramite la mia scultura, è come se facessi una radiografia della mia immaginazione e la trasmettessi ad altri".
Se pensiamo al nostro corpo e alla nostra mente nella sua meravigliosa composizione cellulare e miriade di atomi ci rendiamo conto che questi, dal loro interno, ci infondono vita, energia ed intelligenza di pensiero. Per tutte queste ragioni lascio inalterato il blocco di marmo nella sua forma originale esterna, essendo già una naturale cosmo scultura di per sé irripetibile. L'opera lega le feritoie e buchi, divenuti simboli, con la scultura vera e propria al suo interno, in un unico insieme.
In questo modo si associano e si moltiplicano i pensieri dando così nuove possibilità espressive e creative. Con la Scultomaieutica di cui sono capostipite, inizia una nuova generazione della scultura nell'arte del "togliere", nella speranza che, tramite questa nuova tecnica e il messaggio dell'arte, l'umanità possa meglio capire la nostra realtà e quella dell'universo.

Cesare Crugni